#fioridivenerdì – – – – – – – – sul tavolo flessuose composizioni con physocarpus opulifolius ‘Diabolo’

Lo conobbi anni fa e mi colpì per il suo portamento flessuoso, per i suoi fiori sferici e per il suo colore. Il suo portamento così naturale ben si apprestava a quello che stavo cercando.

Ero al Vivaio Fratelli Leonelli, e subito chiesi a Paolo se potevo recidere un rametto dal grande cespuglio. Volevo verificare la sua durata da reciso.Quasi sempre quando acquisto una pianta -per me- nuova, penso se starà bene in giardino e se sarà valida per la composizione floreale. Oggi per la nostra rubrica #fioridivenerdì ho voluto utilizzare i fiori di Physocarpus e le corolle della rosa che cresce vicino incrociando i rami.
La Rosa crea un ottimo contrasto sia in giardino che nel vaso.

Nel vecchio contenitore ho messo una palla realizzata con la rete dei polli, aggiunto l’acqua e inserito nei buchi della rete le rose e i rami del Physocarpus. Il risultato mi piace e garantisco che durerà per tutto il week -end e anche di più. 

Se non ve la sentite di utilizzare la rete o non l’avete, potete sempre ricorrere alla classica spugna floreale per fiori freschi vi faciliterà nella disposizione dei rami e dei fiori.

note colturali:
Physocarpus opulifolius ‘Diabolo’ è un vigoroso cespuglio a foglia caduca (mt. 4 x 3) che appartiene alla grande famiglia delle Rosaceae. La sua forma compatta è articolata dai lunghi rami arcuati che ricoperti di fiori piegano verso il basso. Di facile coltivazione il Physocarpus ama posizioni soleggiate o di mezzombra, terreno sciolto, acido e ben drenato e sopporta temperature fino ai -20 gradi.. Rapido nella crescita è resistente alle malattie e alla siccità, cosa da non sottovalutare!!!Il suo fogliame color porpora scuro -simile al Ribes- è molto interessante in giardino se accostato a rose. Inoltre a maggio e giugno durante la fioritura, il colore scuro del cespuglio contrasta con i fiori bianco rosa pallido. I sui fiori a coppetta formano un globo, che maturando – a fine estate- si trasformano in frutti, piccole bacche ornamentali di un bel colore scuro. Tra l’altro validissime nelle composizioni.I giovani fusti glabri hanno una colorazione rosso-marrone lucido, mentre i rami di 2 o più anni sono marroni e con corteccia che tende a sfaldarsi. Non necessita di potatura continua. Consiglio  di svecchiarlo ogni 3/4 anni – a fine inverno-, recidendo i rami più vecchi alla base e accorciando di un terzo i restanti.

 

#fioridivenerdì – – – – – – – – l’arco fiorito degli sposi

Ogni mattina apro la finestra, mi affaccio e scruto il giardino per vedere se qualcosa è cambiato. In effetti è così, in questa incredibile stagione, ogni giorno sboccia un fiore. Finita la perlustrazione quotidiana, allungo lo guardo: in fondo c’è la collina, e scopro che è tutta bianca. Una macchia leggera che pare un morbido pizzo, ricopre le cime degli alberi.

Lo spettacolo che ogni anno accade e che ogni volta mi stupisce me lo regala la generosa fioritura delle piante di Robinia pseudoacacia. Le loro infiorescenze a grappoli, bianche e profumate deliziano i miei boschi rendendoli romantici. Alcune pianticelle sono oltre la recinzione di casa, se pur piccole sono fiorite ed il loro profumo al mattino e alla sera è cosi intenso e persistente che lascio le finestre aperte, sperando che pervada tutta la casa.

Da aprile è iniziato il periodo dei matrimoni e queste infiorescenze mi hanno acceso una lampadina …con i grappoli di Robinia, decorerò l’arco in ferro per la cerimonia degli sposi.

Ancora una volta cercherò di imitare il più possibile alla natura. Ricopro il classico arco in ferro con piccoli rami di robinia fioriti che fisso con dello spago color naturale. I grappoli rivolti all’ingiù donano un’aria romantica perfetta per la cerimonia degli sposi. Potrò  aggiungere qualche iris, corolle di daucus carota e  qualche piccola rosa, e sarà perfetto!.

 

Perché passare sotto l’arco?
E’ una tradizione antica e significativa; passare insieme sotto l’arco, simboleggia l’inizio di un cammino insieme. L’inizio di una nuova vita.

#fioridivenerdì – – – – – – – – decorazione romantica per la tavola all’aperto

Quando trovo un vecchio gazebo o una pergola nella location dove si svolgerà la festa o il pranzo degli sposi, mi sento molto fortunata.
E’ la volta di un importante compleanno, e il festeggiato ha scelto un’antica residenza in campagna per far festa con gli amici. Sarà un party semplice, dal gusto un po’ campagnolo, ma al contempo elegante.

Il pranzo si svolgerà  sotto il vecchio pergolato di uva fragola, su tavoli lunghi e rettangolari. Sicuramente il posto per le decorazioni floreali sarà limitato cosi ho pensato di realizzare una decorazione che scende dall’alto. Appoggerò i fiori su una tavola che sarà appesa al gazebo tramite delle corde.

Sto facendo delle prove -nel mio giardino- utilizzando i fiori del Viburnum opulus, che quest’anno sono veramente favolosi.  Amo la stagionalità, e cerco sempre di rispettarla in ogni occasione. Il mio stile romantico e morbido, mi porta quasi sempre a realizzare allestimenti floreali dal sapore semplice, con fiori e verde di stagione e che sono  molto vicine alla realtà.  

Un’altra decorazione per la tavola che ha come protagonista le candide sfere del  viburno la potete trovate qui

Spose, tutto è più romantico …venite a scoprire il perché

E tra una pallina dell’albero di Natale ed una ghirlanda di pino profumato, penso al wedding.
winter-weddingHo già eseguito diversi matrimoni in questa stagione e posso affermare che mi piace molto realizzarli. Gli allestimenti floreali hanno un non so che di romantico. La luce delle giornate invernali, le candele e il paesaggio tutt’intorno creano un’atmosfera unica. Magica e romantica.

I colori dei fiori uniti ai rami delle piante sempreverdi, -piante fantastiche- che ho iniziato ad amare dopo la visita ad un giardino francese, donano alle composizioni floreali allegria e completezza.winter-wedding-shooting-126_1Anche le coroncine delle spose d’inverno, sono perfette se realizzate nei toni del bianco e verde. Romantiche e un po’ gipsy, sono amatissime dalle spose di tutte le età.winter-wedding-shooting-140_1

Ho rinnovato la gallery del sito, se cliccate quitroverete altre spose con le coroncine. Inoltre -sempre nella gallery- scoprirete tantissime idee per il vostro matrimonio primaverile, estivo ed autunnale.

Buona visione di bouquet, abiti, mise en place e poi …loro gli immancabili fiori. Peonie, rose e lavanda e tanto altro.

i bouquet delle mie spose

Che gioia, quando la sposa ti invia su whatsapp il suo bouquet e sotto scrive: Grazie, è proprio come lo volevo!
Sono grandi gesti e non piccoli, che scaldano il cuore.20160820_vanessa_foto_fotografo-11

Ci tengo particolarmente a confezionare un matrimonio che possa veramente piacere ed accontentare gli sposi in primis, ma anche gli inviati. Nei miei lavori c’è professionalità, know-out, fantasia e cuore!
Ogni passaggio è studiato e realizzato nei piccoli particolari.
Oggetti e scritte sono realizzati esclusivamente a mano da me e da validi collaboratori. Un team che negli anni è cresciuto e si è consolidato.

Ho un laboratorio per scelta, e non una vetrina. Quando è possibile, preferisco allestire sul posto. Un giardino, un parco, una floral venue. Amo il giardino e la natura e faccio di tutto per rimanerci il più possibile.

Valentina-backstage -mentre consegno il bouquet alla sposa

Un altro bouquet, e poi gli altri potete visionarli sul mio sito rinnovato.
Cliccate qui e vi si aprirà direttamente la gallery aggiornata ma in continua evoluzione!20140905_chiara_michielin-6

Mi hanno fatto un’intervista dove mi hanno chiesto alcuni dettagli per confezionare al meglio un matrimonio. La trovate qui

la ghirlanda di rose Roxburghii

e tanti altri fiori -primaverili- sono serviti come elemento floreale per i ritratti di Retroreal.locandina-retroreal-2016

Retroreal un progetto fotografico che MariCrea aveva in mente da anni, una serie di ritratti femminili in stile etereo e retro.

Il lavoro è raccolto in una mostra fotografica, che dopo essere stato a  Torino, venerdì 11 novembre, arriva  a Chieri -città di Mari- presso Via Vittorio 99, in Vittorio Emanuele 99, 10023 Chieri

Dove e come nasce Retroreal?
Sul blog di Mari trovate un articolo che vi spiegherà e vi stupirà, quimarta-12-per-bettiIn foto Marta, la nostra Marta. Un sodalizio che dura da anni!!! Con grande piacere posso dire che è sicuramente una colonna portante per i nostri lavori. Grazie

Un grazie di cuore anche al papà: Maurizio Feletig che con le sue rose tutto è risultato più semplice e romantico

orari della mostra:
Via Vittorio 99 – aperta tutti dal martedì al sabato. info qui 

e ora un un po’ di giardinaggio:
adesso la rosa non è fiorita, ma è proprio questo il momento di pensare ad acquistarla per metterla a dimora nel vostro giardino.
Novembre è il mese adatto per piantare le rose a radice nuda. Io la sto aspettando – ne ho già una – anche se una pianta è sufficiente, in quanto è fiorifera e grande- ma … E voi cosa aspettate?

ne ho parlato qui
per acquisti Vivaio Rosebacche qui

#fioridivenerdì- – – – – zucche sul davanzale

imageSui davanzali abbiamo tolto le cassette con le annuali estive per far posto a quelle con ciclamini, edere, ed eriche. Piantine che ci faranno compagnia durante l’inverno.

Se il vostro davanzale è esposto  ad est (poco sole) potete mettere tra i vasi di erica  delle zucche . Se grosse direttamente sulla soglia o se piccole appoggiate sui vasi. Rallegreranno le vostre finestre.

image

 

Un’altra idea è quella di utilizzare delle cassette in legno in stile shabby chic con erica calluna e  Brassica oleacea più conosciuto come cavolo ornamentale.