#fioridivenerdì_ _ _ _Ma dov’è andato il coniglio?

E’ davvero passato tantissimo tempo da quando non scrivo più sul mio caro e amato blog. Ma purtroppo la creatività per un po’ di tempo mi ha abbandonata e così anche la voglia di scrivere.

All’inizio dell’anno anche la mia famiglia ha conosciuto il Covid, e in modo molto serio. Sono stati due mesi molto difficili, ma poi finalmente, il leone ce l’ha fatta, e Filadelfio -mio papà- è tornato a casa, e ora sta benissimo!

La Pasqua é imminente e quest’anno ho voglia di leggerezza… così ho realizzato una ghirlanda pasquale un po’ particolare.

Anzi ne ho realizzate due: in una il coniglio si tuffa in un prato fiorito e nell’altra in un mondo colorato e un po’ bizzarro…

Buon Anno con le nuove date dei corsi floreali

Buon Anno!
”Le parole dell’anno trascorso appartengono al linguaggio dell’anno trascorso
e le parole dell’anno a venire attendono un’altra voce”
(Thomas Stearns Eliot)

Probabilmente nessuno sa dire come sarà il nuovo anno. Mi piace pensare che ci incontreremo -comme d’habitude – allo SpazioCorsi per passare insieme i nostri bei pomeriggi floreali.

Quattro stagioni, cinque appuntamenti per scoprire insieme tutti i segreti del giardino:

sabato 20 febbraio “Tutto sulle bulbose”
sabato 20 marzo “Festa di primavera”
sabato 23 maggio “Decorare con rose e peonie”
sabato 16 ottobre “Ortensie, fiori e frutti per la tavola d’autunno”
sabato 27 novembre “Aspettando….il Natale”
Tutti i corsi si ripetono anche di lunedì
💌 Su richiesta è possibile programmare corsi monotematici e/o individuali.

Su betticalani.com e sul blog alla pagina Calendario Corsi  è sempre possibile consultare il calendario con le date dei corsi, i costi e tutte le info.

Non è Natale se manca l’Hippeastrum

QUANDO arriva il periodo di Natale il mio ‘Atelier di fiori’ si colora di rosso e di bianco, i fiori di Hippeastrum non mancano mai nei grandi vasi di vetro.

Riempio i vasi con un po’ d’acqua, accorcio di un pochino i lunghi rami degli Hippeastrum, pratico un forellino sotto il calice e poi li divido per colore:
inserisco quelli  a fiore rosso con qualche ramo verde di Abies Nordmanniana, di Cedro e Vaccinium myrtillus;
e quelli a fiore bianco con i rami di Eucalyptus e di Asparagus plumoso.

Di grande effetto sono pronti da portare a casa avvolti nella carta colorata oppure da scegliere per farne composizioni floreali con muschio, pigne e nastri.

Se vi piace questo fiore dal grosso bulbo e volete saperne di più’… come ad esempio come provare a coltivarlo, ne ho parlato qui

Gli Hippestrum sono fiori molto resistenti e ci faranno compagnia per quasi tutto il periodo natalizio.
In presenza di case con temperature elevate, durante la notte, consiglio di posizionare il vaso in cantina o nel vano scala, dove la temperatura è inferiore a quella che della casa.

Il mio Natale è differente

Quest’anno non passeremo le festività natalizie come facciamo sempre… ma, anche se forse può apparire inappropriato, dato il momento che tutti stiamo vivendo, volevo comunque mostrarvi il mio Natale per augurarvi Buone Feste di cuore❤️!

#fioridivenerdì- – – il festone sulla porta

Mi piace realizzare e decorare grossi rami di abete da appendere.

Se avete la porta d’ingresso ad anta unica e molto grande, il grosso ramo di Abies nordmanniana potrà sostituire la classifica corona di Natale.

Anche in questo caso -come si fa con la corona- è bello decorarlo con i classici elementi naturali.

Alcune pigne sbiancate, rametti di Ilex ed Eucalipto, insieme ad un decoro e al fiocco, ingentiliranno il grosso ramo verde scuro.

Manca il filo di lucine, ed è pronto da appendere.