Amato e profumato Pomander

In Europa durante il Medioevo tra le classi agiate era in uso indossare il Pomo d’ambra. I pomi odorosi (pomander in inglese o pomme d’ambre in francese) altro non erano che piccoli contenitori sferici in cui  erano contenuti profumi, come l’ambra grigia (da cui il nome), il muschio, lo zibetto o altre spezie. Portati al collo come un classico pendente o attaccati alla cintura, sicuramente erano indossati più per necessità – si sa che l’acqua non era loro amica- che per bellezza. Erano anche delle protezioni contro le infezioni nei periodi di pestilenza.

A seconda del ceto sociale del possessore i pomi d’ambra erano realizzati da orafi specializzati che ne realizzavano dei veri gioielli.

Un Pomander è anche la classica arancia ‘trafitta’ da chiodi di garofano, anice stellato e/o altre spezie. Si utilizza per decorare le tavole, per profumare ambenti e cassetti, o da appendere all’albero di Natale.

I miei pomander sono delle sfere di fiori composti da fiori freschi -ovviamente profumati-. Qualche volta li sistemo in centro alla tavola sull’alzatina, il più delle volte con l’aggiunta del nastro, li appendo.
Per realizzarli consiglio di scegliere fiori piatti e rotondi come dianthus, margherite, roselline ecc.

Durante il Workshop ‘Festa di primavera‘ ne realizzeremo uno nuovo creato apposta per l’occasione.

Sabato 19 marzo ore 14.30 ci sono ancora 2 posti
Lunedì il corso è Sold Out

Pubblicità

🌷 Workshop: Festa di primavera

La bella stagione è alle porte e lo SpazioCorsi si prepara per il secondo workshop dell’anno:


‘Festa di primavera’
sabato 19 marzo ore 14.30
oppure
lunedì 21 marzo ore 14.30

‘Festa di primavera’ 
un workshop pensato per accogliere la primavera!  Insieme faremo la conoscenza delle piante che rallegrano i nostri giardini di questa incredibile stagione. Scopriremo quali sono i fiori -fra i tanti- più adatti ad essere utilizzati per le nostre composizioni floreali.

Durante il corso si realizzeranno: un ‘nido‘ che sarà il contenitore per la nostra composizione floreale e un pomander (tanto atteso!) di muschio e fiori, da appendere alla porta di casa, o da regalare all’amica del cuore.
Ellebori, Anemoni, ranuncoli, fiori di pesco e tanto altro -che potrete vedere anche nel mio giardino- saranno i protagonisti del nostro pomeriggio insieme.

🐰 Abbiamo preparato per voi sagome di coniglietti, cuori, oggetti per decorare la tavola di Pasqua e anche dei candelabri in legno, realizzati a mano che potrete portare a casa.

Ad accompagnare il nostro pomeriggio floreale: l’immancabile tè e il dolcetto homemade.

Il costo del workshop comprensivo di tutto è di 70 euro. Il pagamento si può effettuare tramite bonifico bancario o in contanti al momento del workshop.

🌹Per informazioni e prenotazioni:
betti@betticalani.com –  facebook –  instagram –  whatsapp 338/2144970

altre info le trovate qui

Buon Anno con le nuove date dei corsi floreali

Buon Anno!
“I fiori sono una fiera affermazione che un raggio di bellezza supera tutte le utilità del mondo.”
(Ralph Waldo Emerson)

Probabilmente nessuno sa dire come sarà il nuovo anno o… il mio nuovo SpazioCorsi.
Nell’aria ci sono grandi novità…

Quattro stagioni, sei appuntamenti per scoprire insieme tutti i segreti del giardino:

sabato 12 febbraio “Tutto sulle bulbose”
sabato 19 marzo “Festa di primavera”
sabato  09 aprile “Un tè con Betti in giardino, tra fiori e dolci”
sabato 28 maggio “Decorare con rose e peonie”
sabato 15 ottobre “Ortensie, fiori e frutti per la tavola d’autunno”
sabato 03 dicembre “Aspettando….il Natale”

Tutti i corsi si ripetono anche di lunedì

💌 Su richiesta è possibile programmare corsi monotematici e/o individuali.

Su betticalani.com e sul blog alla pagina Calendario Corsi  è sempre possibile consultare il calendario con le date dei corsi, i costi e tutte le info.

Non è Natale se manca l’Hippeastrum

QUANDO arriva il periodo di Natale il mio ‘Atelier di fiori’ si colora di rosso e di bianco, i fiori di Hippeastrum non mancano mai nei grandi vasi di vetro.

Riempio i vasi con un po’ d’acqua, accorcio di un pochino i lunghi rami degli Hippeastrum, pratico un forellino sotto il calice e poi li divido per colore:
inserisco quelli  a fiore rosso con qualche ramo verde di Abies Nordmanniana, di Cedro e Vaccinium myrtillus;
e quelli a fiore bianco con i rami di Eucalyptus e di Asparagus plumoso.

Di grande effetto sono pronti da portare a casa avvolti nella carta colorata oppure da scegliere per farne composizioni floreali con muschio, pigne e nastri.

Se vi piace questo fiore dal grosso bulbo e volete saperne di più’… come ad esempio come provare a coltivarlo, ne ho parlato qui

Gli Hippestrum sono fiori molto resistenti e ci faranno compagnia per quasi tutto il periodo natalizio.
In presenza di case con temperature elevate, durante la notte, consiglio di posizionare il vaso in cantina o nel vano scala, dove la temperatura è inferiore a quella che della casa.

#fioridivenerdì- – – centrotavola al profumo di cannella

A Natale si sa, la cannella negli addobbi non può mancare, crea atmosfera, magia e profumo!Anche se quest’anno non riusciamo a realizzare insieme il centrotavola delle Feste, non disperate!!!
Ho creato per voi una composizione floreale, semplice, natalizia e che profuma di spezie. Potrete realizzarla da sole seguendo il video sul mio canale IGTV.

Munitevi di un contenitore o di una mattonella di oasis, colla a caldo, qualche stecca -pezzatura piccola- di cannella, muschio, alcuni rametti di mirtillo, roselline bianche, le classiche pigne sbiancate e l’immancabile filo luminoso e seguitemi qui