#fioridivenerdì- – – – – insieme per caso, noi come loro

Stachys Bizantina e Foeniculum vulgare crescono nella stessa aiuola, anche se puntualmente ad ogni primavera, l’invadente e presenzialista finocchio selvatico lo estirpo. Non butto via le piantine, ma le trapianto in piccoli vasetti da regalare a chi ne vuole. Io del resto ne ho già, e tanto: nell’orto è vigoroso, ma anche in altre parti del giardino.Diciamolo pure: è un po’ invadente!!!
Non la penso più cosi a luglio, quando i suoi rami superano i 2 metri di altezza portando all’apice tantissimi fiori gialli, …lo apprezzo e lo recido per le composizioni floreali.

Oggi, pensando che è ora di riprendere con assiduità il nostro appuntamento del venerdì, mi si è accesa una lampadina ed utilizzerò queste due erbacee perenni -che tanto vogliono stare insieme- per confezionare dei piccoli bouquet da portare questa sera alla cena periodica delle ‘ragazze di una volta’. Un gruppetto di amiche che da oltre 30 anni -ahimè- si ritrova per stare insieme e condividere i bei e brutti momenti della vita.

Un mazzettino che dura nel tempo come la nostra  amicizia ragazze!

Per ciascun mazzetto ho utilizzato 15 foglie di Stachys Bizantina (leggete qui) e 6/7 fiori di Foeniculum vulgaris. Ho legato con un po’ di corda lanata e un cuore che ho personalizzato scrivendo l’iniziale dell’amica. In foto il  mio 😉

#fioridivenerdì- – – – – – – – – – – – – – – – – – – – la torta si fa in quattro

con la stessa base e la stessa quantità di fiori, ma non gli stessi fiori, ho adattato la mia torta

per quattro momenti

diversi
20130928_torta di fiori metaltecnica_DSC_1163↑ per il 50° aziendale
aspidistra, cymbidium, dalie, trachelium, sinforicarpus

20130930_torta fiori Monica1_IMG_2855↑ per il matrimonio natural style
aspidistra, abelia, buddleya, kerrja, jasminium

20131019_torta di fiori_tavallini↑ per il party in giardino
edera, abelia, anemone japonico, amaranthus, cotoneaster

20131019_torta di fiori Feletig ↑ nel mio stile naturale coutry
foglie di fico, hyddrangea, malus, cinorrodi, sedumla torta si fa in 4

cuore batticuore…sabato 12 Ottobre workshop con le ortensie

Da Orticolario 2013: cose semplici che toccano il cuore IMG_2939tE’ stata una vera maratona, quella che tutti noi, fioristi italiani e olandesi, abbiamo corso nella due giorni ad Orticolario. In calendario due rappresentazioni al giorno, ma il pubblico curioso e onnipresente ci ha coinvolto a fare un’unica dimostrazione floreale che iniziata sabato alle 9.30 è finita domenica alle 18!!!
Un vero spettacolo a cielo aperto prima, e nel padiglione centrale poi, a causa della pioggia che non ha scoraggiato i visitatori, anzi…
foto

con Cesare Bianchi e  Marta

Partecipare a queste dimostrazioni, in particolare qui a Cernobbio, è gratificante ed appagante!!!
Ciascuno di noi può esprimere la propria creatività senza alcun limite!!!io e Mario

backstage di giovedì, allestimento del pontile con Mario

Sabato, come già annunciato, presso il mio laboratorio di Carnago, si ripeterà il workshop sulle ortensie…ovviamente il cuore sarà la prima tra le tante realizzazione che faremo insieme!

Carnago: sabato 12 Ottobre ore 14.30
è gradita la prenotazione.

foto1tt

#fiori di venerdì


AutunnoSiamo in  autunno!

Sicuramente il momento più bello per chi ama il giardino e i colori. Il periodo è denso di appuntamenti verdi, che ci invitano a conoscere e a scoprire  l’evoluzione delle piante nelle varie stagioni dell’anno. Alle mostre non troviamo solo piante, ma anche frutti antichi, arredi per la casa e il giardino, cesti impagliati, casette e mangiatoie per uccelli, le ultime sull’orto e tanti esempi di come progettare il proprio spazio verde. Inoltre ci sono conferenze, presentazioni di libri e dimostrazioni floreali.
Se amate il mondo del verde e siete curiosi delle novità, non avete che l’imbarazzo della scelta. Qui il calendarioOrticolario 2013 backstage 005t

Anche quest’anno parteciperò al laboratorio floreale organizzato dal flower designer Giovanni Ratti che si terrà durante Orticolario.

Vi piacciono i fiori e le composizioni floreali, non mancate all’appuntamento!!!
In programma quattro dimostrazioni floreali con:Il Gruppo Fioristi di Confcommercio Como, la Fondazione Minoprio, l’ Associazione Piante  e Fiori d’Italia e la Scuola Olandese di Almelo.
Tutti insieme appassionatamente! Una vera Kermesse!!!
Dove  e quando:
Davanti alla villa antica lato sud, nei giorni di sabato e domenica ore 10.30 e ore 15

 

Oggi inauguro #Fiori di Venerdì

Ogni venerdì
l’appuntamento fisso con una proposta fiorita per Voi, per la vostra tavola o da regalare.

DSC_1166tLa mia proposta di oggi è un centrotavola elegantuccio. Per realizzarlo occorrono: mattonella di  idro-spugna, foglie di aspidistra, bacche e qualche fiore tra cui la Dahlia. fiore di stagione che fiorisce adesso. Quest’anno è la protagonista della quinta edizione di Orticolario
DSC_1162tQuesto meraviglioso bulbo, con le sue molteplici sfumature di colore, e con le sue diverse forme, mi comunica allegria! Anche voi ne siete contagiati?

DSC_1164t

Oggi purtroppo è ancora un po’ sconosciuta, o meglio: poco considerata come fiore pregiato e raramente la si nota nelle composizioni floreali accanto a rose e a bacche, mentre invece, io la trovo elegante! Il suo posto da sempre è l’orto, dove a fine estate, svetta alta tra pomodori e cetrioli. Adesso qualcuno azzarda: e allora la si può scorgere nei  mixed border tra trcyrtis e chelone. C’è invece, chi la ama e la propone da sempre.
Un Grazie va ad appassionate giardiniere a cui va il merito della sua diffusione.  Per citarne due: Anna Peyron e Susanna Tavallini.

 

a fine corso una tazza di tè e una fetta di crostata

sul portone

La bellissima e calda giornata di ieri ha permesso di realizzare il workshop sulle ortensie all’aperto in giardino come avevo previsto. Il pomeriggio, come si suol dire, è volato. Abbiamo iniziato visitando il mio piccolo giardino per conoscere le diverse varietà di Hydrangee, dalle quercifolie alle paniculate passando dalle classiche macrophylla, arrivando alle arborescens come Hydrangea Annabelle ‘Invincibelle’ dai fiori color rosa.

Ogni volta mi stupisco di quante siamo ad amare le cose semplici.

un altro cuore

betti new look 013t workshop sett 2013 Comme d’habitude, a fine corso, abbiamo scambiato opinioni ed esperienze  bevendo una tazza di the e mangiando una fetta di torta homemade. Questa volta però, la marmellata di fichi non è la mia, ma di Mimma Pallavicini.

vasettoGrazie Mimma, era buonissima!

PicMonkey Collage

cestino fiorito

sul lago d’Orta una lezione di composizione floreale con bacche e fiori di stagione

Sarò presente alla manifestazione Fiori e Bacche…tra colori d’estate e sapori d’autunno insieme a Diana Pace del vivaio Albaspina, con i libri dell’associazione Maestri di Giardino.

inoltre alle:
ore 17           Diana Pace presenterà il suo libro: “Cosa c’è sotto, considerazioni sulla terra”
ore 17.30     in piazza Marconi, si svolgerà una mini-lezione di composizione floreale a cura di Betti Calani.

Ad Ameno nell’incantevole cornice del parco Neogotico di Ameno, del palazzo Tornielli e della biblioteca Giulio Macchi, l’associazione Asilo Bianco coglie l’occasione per presentare un evento tra “Fiori e bacche” . Numerose  le iniziative

palazzo tornielli

.

PROGRAMMA FIORI E BACCHE

AMENO domenica 15 settembre 2013
09.30: Apertura mostra-mercato
10.00: Inaugurazione “fiori e bacche” e presentazione mostra di calamai antichi con
decorazioni autunnali.
11.00: Aperture Straordinarie- visite guidate
14.30-15.00:presentazione di Francesca Rosso: “Zuppe, Zucche e Pan di Zenzero”
15.00-16.00: Laboratorio per bambini “fiorendo con le tempere”
15.00-17.00: presentazione “Corto e Fieno off – proiezione dei film fuori concorso”
16.00: Aperture Straordinarie- visite guidate
dalle 17.00: Cocktail’s time
17.00-18.00: Laboratorio per bambini “fiorendo con le tempere”
17.00-17.30: presentazione di Diana Pace: “Cosa c’e’ sotto, considerazioni sulla terra”
17.30-18.00: mini-lezione di composizione floreale tenuta dalla Sig.ra Betti Calani
19.00: Termine Manifestazione

fiori e bacche Ameno 2013

 

 

cuori di banksiae

DSC_0027t DSC_0028tDSC_0030t

Per ragioni di bon vivre’ familiare, ho dovuto dare una generosa sforbiciata alla mia bella rosa  Banksiae ‘Alba Plena‘. Piantata anni fa vicino ad un vecchio pozzo, ogni anno  mi regala profumate ed abbondanti fioriture. I suoi flessuosi e lunghi rami, privi di spine, cadono a terra formando un maestoso cespuglio. I minuscoli fiori bianchi riuniti a mazzetto sono attesi come la manna per tutto l’anno.

Mi è venuta un’idea…
DSC_0003DSC_0007Mentre accorciavo e ridimensionavo la pianta, gettavo a terra i rami recisi. E’ bastato uno sguardo a farmi venire un’idea.

Invece di intrecciare i rami per una veloce ghirlandina, perché non fare un cuore?
Per il mio mazzetto: rosa  Cubana, Rosa Rubiginosa, bocciolo di rosa Barni (ahimè non so ancora il nome), fragoline matte e fiorellini gialli.

note culturali
Le rose Banksiae,  conosciute e coltivate in Cina già nella metà del Cinquecento, arrivano in Europa solo alla metà del ‘700, grazie al botanico Sir Joseph Banks, fondatore della Royal Horticultural Society.

Le Banksiae sono rose sarmentose di dimensioni importanti, possono infatti raggiungere i 15 metri di altezza. Nei primi anni di vita necessitano di un sostegno: un muro o un tronco di un albero andranno benissimo. Questo servirà anche da riparo contro il  freddo, anche se si sono rivelate più rustiche di quello che si pensava. Crescendo, si formerà il tronco che sosterrà la pianta. Le Banksiae fioriscono precocemente una volta all’anno, ad aprile. A seconda della varietà, i fiorellini raccolti in piccoli mazzi possono essere semplici o doppi, bianchi o gialli. Non necessitano di potatura… se non di contenimento!fiori

Rosa Banksiae ‘normalis‘ è la rosa specie, fiore semplice bianco, profuma di violetta
Rosa Banksiae ‘Alba Plena‘ fiori stradoppi bianchi, profumata
Rosa Banksiae ‘Lutescens‘ fiore semplice giallo
Rosa Banksiae ‘ Lutea‘ molto robusta,  fiorisce di giallo a fiore stradoppio, non profuma
Rosa Banksiae ‘Purezza‘, creata negli anni sessanta in Italia,  ha fiori bianco puro, foglie verdi scuro può essere leggermente rifiorente.

La prima ad arrivare in Europa fu  Banksiae ‘Alba plena’ nel 1807P1020732