fiori arancio di cosmos sulphureum

Sabato una gita sul LAGO Maggiore mi ha portato nei pressi di Laveno.
Mi sono ricordata di Spertini, un vivaio molto noto ma che onestamente non avevo mai visitato anche se si trova non lontano da dove abito.20150819_Lago_MaggioreArrivata nel cortile sono rimasta senza parole, lungo le due vecchie serre tanti fiori arancioni formano una siepe.20150829_cosmos_sulfureum (1)

Una macchia arancione leggera e allegra è formata da Cosmos sulphureum ‘Sunny Red’. Un vero spettacolo!

Note colturali:
Il Cosmos sulphureumun è un annuale molto generoso che fiorisce da giugno fino a novembre ma che il più delle volte ritorna.  Se l’inverno non è troppo rigido, spesso si autodissemina.

Si semina in piena terra a primavera inoltrata, quando le temperature iniziano a salire. Scegliete terreni freschi e ben drenati e posizioni assolate. (Discreti risultati si ottengono anche in zone ombrose). Annaffiate regolarmente e durante le estati calde abbondate, soffre la siccità.
Una buona concimazione è  necessaria per poter giungere al loro pieno sviluppo e  fiorire in così breve tempo. Tagliare i fiori appassiti per farlo rifiorire il più a lungo possibile. Una regola valida anche per le altre annuali

20150829_cosmos_sulfureum (3)

 Ottimo come fiore reciso

Una mattina al Golf

La curiosità è femmina…

Qualche settimana fa, sfogliando Gardenia di Luglio, ho letto un articolo sui “prati fioriti”. Parlava di aiuole  fiorite realizzate all’interno dell’Arona Golf Club, precisamente  a Borgoticino (NO). Diceva anche che si potevano visitare. Il golf non è lontano da casa mia, così una domenica mattina sono andata a curiosare.  All’ingresso ho chiesto se si potevano visitare le aiuole fiorite  e  il permesso di fotografarle. Superato il campo pratica, ho voltato a sinistra e subito una grande striscia di prato fiorito mi si è presentata davanti. Cosmos, centauree, lavatere, rudbechie e tanti altri fiori creavano una vista meravigliosa! Ero tanto assorta nel contemplare e cercare di riconoscere le specie dei fiori presenti, scattando qua e la con la mia macchina fotografica , che non mi sono accorta di trovarmi nella traiettoria delle palline! Alcuni giocatori urlavano “Signora, si sposti, si sposti”! Con un po’ di vergogna e  alzando la mano per chiedere scusa mi sono spostata velocemente  attraversando un prato per raggiungere un’altra aiuola. Immersa tra corolle di fiori colorati, ad un tratto ho sentito un rumore, mi sono girata e mi sono accorta che  poco più in là un ultraleggiero stava atterrando, infatti  vicino al golf c’è il campo di volo “Il Picchio”.  

Il golf non è un posto pericoloso, sono io che devo ammettere quello che mi si dice sempre: “quando vedi i fiori sembri una bambina davanti ad una vetrina di giocattoli” (ripensandoci…forse una bambina dei miei tempi). Con la mia memory card piena a quel punto me la sono data a gambe!!!Tornata nella clubhouse per ringraziare, una  gentile signora stava componendo un originale mazzo di fiori . Un mazzo di grossi  fiori di zucchine trombetta. Curiosa, ho domandato se servissero per il pranzo dei golfisti. Invece, con mia gradita sorpresa, ho scoperto che erano in vendita.  Fantastico, adoro la verdura e questo tipo di vendita!

Su un grazioso étagère c’erano in bella mostra: zucchine, cetrioli, pomodori in varietà, peperoni, cipolle ecc.

All’ aronagolf, oltre ovviamente a giocare a golf, si possono acquistare verdure di stagione coltivate in loco, biologiche, proprio come negli orti di casa. Le aiuole fiorite non aiutano solo a tagliare meno superfici a prato, ma anche ad attirare insetti utili per l’orto ed il frutteto biologico.

Per informazioni:  www.aronagolf.it