il festone da mangiare

Ci siamo quasi …mancano poche ore e il 2016 se ne andrà.
Cosa c’è di meglio che festeggiare l’arrivo del nuovo anno in compagnia dei nostri amici?

E per decorare la tavola della festa: un festone da mangiare. 20161231_festone_da_mangiare-jpg-1Per un festone servono un filo da ricamo, in questo caso argento, un ago, frutta disidratata mista, e  foglie d’alloro come porta fortuna.
20161231_festone_da_mangiare-jpg-5L’alloro è molto apprezzato fin dai tempi antichi, simboleggia il coraggio, rafforza la fiducia in se stessi e l’intuizione, sveglia la chiaroveggenza ed attrae il successo.

Vi ho preparato un video -molto casalingo- per dimostrare quanto è facile e veloce e realizzarlo.  

Tanti Auguri di ❤ per un felice anno nuovo
Buon 2017

20161231_festone_da_mangiare-jpg-3

#fioridivenerdì- – – – – – il centrotavola di fine anno

Le calde e insolite temperature di questo inverno mi hanno ispirato.

Sicuramente domani sera brinderemo all’aperto, cosi’ ho pensato di realizzare una semplice decorazione da posizionare all’esterno.
Le luci delle candele creeranno l’atmosfera adatta per illuminare la notte più attesa dell’anno.20161230_legno_con_candela-1

Ho rubato dalla legnaia un ciocco di legno. Con il mio nuovo trapano, ho praticato un foro per inserire la candela, che ho fissato con un po’ di colla a caldo. Poi, ho decorato il ciocco con quello che è rimasto dai lavori di Natale. Con il filo di ferro ho fissato al legno un ramo di Abies Nordmanniana, due rami di Cotoneaster con bellissime bacche rosse e qualche fetta d’arancia essiccata sul piano della caldaia per alcuni giorni.
20161230_legno_con_candela-2

#fioridivenerdì – – – – – – il bulbo di amaryllis dorato

Che sorpresa! Fino all’anno scorso non lo avevo mai visto! bulbo_di_amaryllis

Un Hippeastrum, conosciuto meglio come Amaryllis, che ha il bulbo rivestito da uno strato di cera, e che può essere di vari colori. Bianco/rosso come quello che mi è stato donato in occasione dei 70 anni della Bakker oppure: bordeaux, bianco, tutto nero o addobbato a festa! In oro, o glitterato.

Si colloca in casa -come un normale amaryllis.- e, a seconda della temperatura ci regalerà per 3-6 settimane un’abbondante fioritura. Ogni stelo porterà 3-4 fiori e …non necessita d’acqua o terriccio.

E fino qui, è quasi tutto normale… ma c’è una novità:
Il bulbo arriva per corrispondenza, ha un supporto in metallo per far mantenere in posizione eretta l’amaryllis.

bulbo_di_amaryllis_03il mio dell’anno scorso

L’Amaryllis Waxz ® lo trovate sul catalogo di Bakker, Basta un click ed è nel vostro carrello virtuale.
Lo consiglio a tutti, per la sua praticità ed eleganza. In particolar modo a chi ha una casa moderna, elegantuccia e soprattutto alle donne in carriera che amano i fiori ma che non hanno tempo di prendersene cura …ho in mente qualcuna.

Spose, tutto è più romantico …venite a scoprire il perché

E tra una pallina dell’albero di Natale ed una ghirlanda di pino profumato, penso al wedding.
winter-weddingHo già eseguito diversi matrimoni in questa stagione e posso affermare che mi piace molto realizzarli. Gli allestimenti floreali hanno un non so che di romantico. La luce delle giornate invernali, le candele e il paesaggio tutt’intorno creano un’atmosfera unica. Magica e romantica.

I colori dei fiori uniti ai rami delle piante sempreverdi, -piante fantastiche- che ho iniziato ad amare dopo la visita ad un giardino francese, donano alle composizioni floreali allegria e completezza.winter-wedding-shooting-126_1Anche le coroncine delle spose d’inverno, sono perfette se realizzate nei toni del bianco e verde. Romantiche e un po’ gipsy, sono amatissime dalle spose di tutte le età.winter-wedding-shooting-140_1

Ho rinnovato la gallery del sito, se cliccate quitroverete altre spose con le coroncine. Inoltre -sempre nella gallery- scoprirete tantissime idee per il vostro matrimonio primaverile, estivo ed autunnale.

Buona visione di bouquet, abiti, mise en place e poi …loro gli immancabili fiori. Peonie, rose e lavanda e tanto altro.

#fioridivenerdì – – – – decorazioni natalizie scintillanti

Siamo ancora in tempo per realizzare le decorazioni che abbelliranno le nostre case durante il periodo natalizio.
20161212_coronedi_natale_jpg-1La corona o ghirlanda, è sempre un evergreen -in tutti i sensi- e non deve mancare nelle nostre case. Potrà abbellire le porte, i cancelli, oppure decorare le tavole dei terrazzi o la tavola delle feste come centrotavola.20161212_coronedi_natale_jpg-2Con il solito procedimento realizziamo la corona, utilizzando i rametti di Abies nordmanniana. Una volta terminata, liberiamo la fantasia e iniziamo la decorazione.
Anche se non amo arricchirle troppo -sono già belle così- ho aggiunto degli elementi naturali, modificati.20161212_coronedi_natale_jpg-3 Ho acquistato  -chissà come mai?- un mazzo di Asparagus, colorato artificialmente di verde. Accostato ai soliti elementi naturali che utilizzo, il risultato è terribile!

Ho pensato di farlo diventare bianco, utilizzando la classica bomboletta spray, e il risultato è stato soddisfacente!
20161212_coronedi_natale_jpg-420161212_coronedi_natale_jpg-9 20161212_coronedi_natale_jpg-5 20161212_coronedi_natale_jpg-6

Ho inserito a ciuffetti i rami sbiancati, aggiunto le pigne, anche loro spruzzate di bianco, e fissato il tutto con il fil di ferro.

Precedentemente ho preparato: per una corona, delle piccole stelle, una grande stella per l’altra, e per la terza ho proprio liberato la fantasia!

Ho innevato una sagoma in polistirolo a forma di renna, inserito uno spillo con la capocchia rossa per fare l’occhio e degli spilli a capocchia trasparente per fare il colllier di diamanti.
Ho legato il tutto con nastri in nuance di diverse misure e completato la corona aggiungendo un filo di lucine a batteria.20161212_coronedi_natale_jpg-8Vi assicuro che dal vivo l’effetto è magico!!! Buon fine settimana a tutti!