#fioridivenerdì- – – – – – – corona di Natale trasformista

Il tempo di oggi e di questi ultimi giorni mi ha illuminata…

Ho rispolverato la corona di Natale dell’anno scorso che era appesa sul cancello di casa, e che vi era piaciuta, e l’ho -ancora una volta- trasformata.

A Natale in veste natalizia con luci e rami di Abies nordmanniana, a fine inverno ‘fresca’ con muschio e fiori primaverili e ora ‘avvolgente’ in veste autunnale.

Questa mattina ho indossato il cappello, gli stivaletti viola e ho fatto una passeggiata in giardino. Ho raccolto quello che mi ha colpito e che potesse rivalutare la mia vecchia corona.

Ho lavorato a zone creando una parte color naturale con felci e infiorescenze di Hydrangea quercifolia, una parte rossa con bacche di Cornus Florida, di Cotoneaster e fiori di Hydrangea macrophylla e una gialla con rami di Punica granatum meglio noto come melograno da fiore e rami di Forsythia.

Oh… finalmente una nota di colore che ha rallegrato questa giornata uggiosa!!!

Abbiamo fatto la ghirlanda di Natale

E per chi non ha potuto partecipare al primo workshop ‘Aspettando… il Natale’ 2019, eccoci al lavoro!
Come sempre abbiamo lavorato bene e seriamente, e come sempre non sono mancati momenti di ilarità.

Tutti gli anni la Magia del Natale si ripete realizzando la corona di pino.

Questa volta come base abbiamo ri-utilizzato la gruccia o meglio l’omino appendi-abiti in ferro, quello che utilizzano le lavanderie.
Per le mie corone natalizie utilizzo quasi sempre i rami dell’Abies Nordmanniana, sono di colore verde scuro, pieni di aghi che non perdono mai.
Ciuffetti verdi, filo di ferro e un po’ di pazienza… e voilà tutte le partecipanti -molto soddisfatte- hanno realizzato la corona da appendere sulla loro porta di casa.

A lavoro ultimato c’è chi l’ha decorata con qualche pigna sbiancata o naturale, chi ha messo le bacche della rosa corallina, chi un nastro o chi semplicemente ha utilizzato la corda di lana… qui allo SpazioCorsi è di moda 😉

si ringrazia event_photo per il video e per le foto che seguiranno a breve.

#fioridivenerdì- – – – Workshop “Aspettando il Natale”

Novità allo SpazioCorsi.
Workshop & Temporary Store: 
per tutto il periodo natalizio lo SpazioCorsi ospiterà i consueti workshop ‘Aspettando il Natale’ (vedi sotto le date), e si trasformerà in una vetrina dove poter ammirare ed acquistare le mie composizioni floreali, gli addobbi e gli oggetti  per decorare il tuo Natale. Inoltre potrai prenotare centrotavola, ghirlande e mazzi floreali.

Tre le date per il Workshop più cosy dell’anno
– sabato 30 novembre ore 14.30
– lunedì 02 dicembre ore 14.30
– sabato 07 dicembre ore 14.30 

Anche quest’anno la casa cambia l’abito e indossa quello delle feste.
Aspettando il Natale, un workshop per realizzare la ghirlanda 2019 da appendere alla porta, il centrotavola per la casa e una sorpresa. Muschio, edera, bacche, abete, rami e fiori di stagione, saranno i protagonisti del nostro Magico Natale.

Come sempre ci saranno tante nuove idee semplici, ma d’effetto, per rendere particolari e magiche le nostre feste.
Un esempio di una mise en place a tema e piccole idee già realizzate vi aspettano allo SpazioCorsi!

❤ comme d’habitude un tè speciale, la torta che profuma di festa ed il sottofondo musicale accompagneranno i nostri pomeriggi floreali

per ulteriori informazioni cliccare qui

#fioridivenerdì – – – – decorazioni natalizie scintillanti

Siamo ancora in tempo per realizzare le decorazioni che abbelliranno le nostre case durante il periodo natalizio.
20161212_coronedi_natale_jpg-1La corona o ghirlanda, è sempre un evergreen -in tutti i sensi- e non deve mancare nelle nostre case. Potrà abbellire le porte, i cancelli, oppure decorare le tavole dei terrazzi o la tavola delle feste come centrotavola.20161212_coronedi_natale_jpg-2Con il solito procedimento realizziamo la corona, utilizzando i rametti di Abies nordmanniana. Una volta terminata, liberiamo la fantasia e iniziamo la decorazione.
Anche se non amo arricchirle troppo -sono già belle così- ho aggiunto degli elementi naturali, modificati.20161212_coronedi_natale_jpg-3 Ho acquistato  -chissà come mai?- un mazzo di Asparagus, colorato artificialmente di verde. Accostato ai soliti elementi naturali che utilizzo, il risultato è terribile!

Ho pensato di farlo diventare bianco, utilizzando la classica bomboletta spray, e il risultato è stato soddisfacente!
20161212_coronedi_natale_jpg-420161212_coronedi_natale_jpg-9 20161212_coronedi_natale_jpg-5 20161212_coronedi_natale_jpg-6

Ho inserito a ciuffetti i rami sbiancati, aggiunto le pigne, anche loro spruzzate di bianco, e fissato il tutto con il fil di ferro.

Precedentemente ho preparato: per una corona, delle piccole stelle, una grande stella per l’altra, e per la terza ho proprio liberato la fantasia!

Ho innevato una sagoma in polistirolo a forma di renna, inserito uno spillo con la capocchia rossa per fare l’occhio e degli spilli a capocchia trasparente per fare il colllier di diamanti.
Ho legato il tutto con nastri in nuance di diverse misure e completato la corona aggiungendo un filo di lucine a batteria.20161212_coronedi_natale_jpg-8Vi assicuro che dal vivo l’effetto è magico!!! Buon fine settimana a tutti!

segnaposto per la tavola delle feste al profumo di pino

20161130_segnaposto_con_aghi_di_pino-6

occorrente:
aghi di pinus nigra
filo di ferro in bobina
provetta in vetro o plastica
nastro
fiore reciso

Pino nerofoto web

Staccate gli aghi dal ramo e iniziate a formare un piccolo mazzo pareggiandoli sopra. Prendete una provetta in vetro o in plastica -quelle delle orchidee andranno benissimo -, e nascondetela unendo ,in modo uniforme e preciso, gli aghi di pino tutt’intorno.

Formato il mazzetto, chiudetelo passando il filo di ferro tre volte.

A questo punto: è ora di decorare.
Scegliete un piccolo fiore, quello che più vi aggrada. Io ho scelto: Helleborus niger -detto anche rosa di Natale-, e sistematelo all’interno della provetta (dove prima avrete messo un po’ d’acqua, spero!). Un giro di nastro -nasconderà il filo di ferro-  e rifinirà il vostro mazzetto!

Mi piacciono i contrasti e trovo che stia bene abbinare il piatto di famiglia in porcellana bianca e il bordo in oro, con il sottopiatto nero antichizzato.
Anche per il segnaposto naturale ci sono dei contrasti: helleborus e pino sono elementi presenti nel bosco, semplici e naturali, ma molto eleganti.

Questa piccola realizzazione insieme a tante altre, le potete vedere domenica mattina prima di iniziare a realizzare la ghirlanda.
Una breve mia dimostrazione precederà il nostro workshop: Facciamo la ghirlanda?

20161120_aspettando_il_natale_2016_

Domenica prossima, 4 dicembre ore 10.00, Castelletto sopra Ticino (NO) presso il nuovo spazio Brain in Progress (sopra la Compagnia della Bellezza)

Ad aspettarvi tanto pino, bacche, rami e gli immancabili biscotti al profumo di cannella e zenzero.

♠ info e prenotazioni li trovate sulla locandina oppure ai miei soliti contatti.