Workshop di luglio: ‘Come illuminare le cene d’estate’

Siete pronte per un workshop nuovo e pieno d’atmosfera?

L’estate tanto attesa è arrivata e quest’anno, per la prima volta dallo SpazioCorsi mi sposterò in giardino per un workshop estivo.
Allestiremo insieme una tavola per la cena d’estate con la tovaglia, i piatti, i bicchieri, i calici, le luci e le decorazioni floreali che avremo realizzato durante il pomeriggio.
Non mancheranno le candele e i lampadari di luce e fiori.
Realizzeremo insieme un candelabro fiorito e un romantico centrotavola, sempre con candela, da posizionare sulla tavola o sul tavolino del vostro balcone o terrazzo.

Sabato 20 luglio oppure lunedì 22 luglio
ore 15
Workshop floreale: ‘Come illuminare le cene d’estate’

Tutte le info le trovate cliccando qui .   

 

Annunci

fiori d’estate 8/10

Ha smesso di piovere, e finalmente sono uscita a fare due passi. Ne sento la necessità!!!

Inizia a fiorire a luglio e prolunga la sua produzione fino ad ottobre. Passiflora o fiore della passione, è un rampicante rustico, proveniente dall’America Meridionale. Sempreverde vigoroso, può raggiungere anche un’altezza di 7 metri per mezzo di lunghi fusti erbacei, quasi liane, di un bel verde chiaro. Ai fusti sono attaccati numerosi viticci che gli permettono di aggrapparsi con facilità ai sostegni.E’ adatto a coprire muri, reti o addirittura a formare gazebo.
I suoi fiori sono spettacolari, dei veri capolavori. A seconda della specie -ben quasi 500- i fiori possono essere di vari colori e dimensioni. Passiflora caerulea (in foto), la più’ coltivata in Italia, ama posizioni assolate ma ben si adatta anche alla mezzombra. I fiori lasciano posto alle bacche, frutti ovali, eduli, che giungono a maturazione quando il loro colore  diventa arancione. All’interno una sostanza gelatinosa avvolge i semi il cui sapore è delicato.
Ben diverso è il  maracujá (Passiflora edulis) o frutto della passione, ha buccia scura ed è molto profumato.
Se non lo conoscete provatelo, molto buono!!!  E’ presente anche nei succhi di frutta e nei cocktail.

passiflora caerulea_questa

Dall’alto in senso orario
frutto di passiflora caerulea
fiore di passiflora
boccioli
viticci
il nostro nuovo B&B Villa Ida
quasi sbocciata

Vi piacciono le piante viste? Volete saperne di più? Per informazioni, consigli e curiosità rivolgetevi qui o se preferite scrivetemi al mio indirizzo di posta elettronica betti@betticalani.com

fiori d’estate 7/10

Sabato e domenica sono stata in Alta Savoia, a Megève: è stato come passeggiare in un giardino.
Grandi aiuole colorate arredano la bella e mondana cittadina. Se ne trovano in centro, come lungo le vie. Sono formate da tanti fiori in miscuglio, i fiori wildflower. Diverse specie di fiori selvatici sono piantati tutti insieme nell’aiuola e creano un  bel colpo d’occhio. Assicurano una fioritura variopinta dell’estate fino all’autunno, attirano farfalle e altri insetti ed offrono loro nutrimento e spazio vitale. Sono consigliati per il Verde pubblico per la loro bassa manutenzione e rusticità. Altri esempi qui. Anche le classiche ‘balconette’ sono spettacolari.  A differenza delle nostre che creiamo qui in pianura, sono formate da tante piante diverse fra loro. I vasi di annuali creati in primavera ora sono nel pieno della loro fioritura e i  fiori d’estate durano fino ad autunno inoltrato.
per le vie di Megeve_

 

Dall’alto in senso orario
Centaurea
prati in zona Jaillet
Pelargoni, Surfinie, Bidens e piccoli abeti – Hotel Mont Blanc
Pelargoni sempre al Mont Blanc
Surfinie e Verbene
Pennisetum, Surfinie, Begonia, Gaura

Vi piacciono le piante viste? Volete saperne di più? Per informazioni, consigli e curiosità rivolgetevi qui o se preferite scrivetemi al mio indirizzo di posta elettronica betti@betticalani.com

fiori d’estate 6/10

I frutti hanno preso il posto dei fiori
Anche se le temperature pomeridiane, ci fanno sperare che l’estate possa proseguire oltre il 23 settembre, osservando le piante in giardino, ci si accorge che qualcosa è cambiato, e che l’autunno è alle porte.

I fiori hanno lasciato il posto ai frutti
Vicino al  muro in sasso, c’è una bella camelia japonica acquistata tantissimi anni fa a Casalzuigno, in occasione di una mostra mercato. In primavera stupisce per la produzione di grossi fiori bianchi dal pistillo giallo, e poi per i frutti: piccoli mandarini di un bel verde brillante.
Vicino alla camelia ci sono le rose. Se non le si pota, producono i cinorrodi. Bacche che a  seconda della varietà possono essere piccole o grosse,lunghe o tonde, arancio, rosso chiaro, brillante o bordeaux. Formano macchie di colore che rallegrano il giardino e che ci fanno apprezzare le piante non solo quando fioriscono.
Da non sottovalutarle come materiale per chi ama cimentarsi nelle realizzazioni di composizioni floreali per la casa. i frutti dei miei fiori
Dall’alto in senso orario
Frutti di Betula
Cinorrodo di Rosa Iceberg
Cinorrodi di Rosa Rubiginosa
Cinorrodo di Rosa rugosa
Frutti di Trachelospermum jasminoides
Frutti di Cornus alba

Vi piacciono le piante viste? Volete saperne di più? Per informazioni, consigli e curiosità rivolgetevi qui o se preferite scrivetemi al mio indirizzo di posta elettronica betti@betticalani.com

fiori d’estate 5/10

Con il naso rivolto all’insù a guardare il cielo – sperando che non piova – quest’anno va così, si notano panorami e piacevoli scorci che il più delle volte si ignorano.
5_con il naso all'insu'

 

Dall’alto in senso orario
Aquiloni nel cielo di Celle Ligure
Erbacee perenni per il basket fiorito
Plumbago
Cascata di ipomee e surfinie bianche in città
Jacaranda nel cielo di Gerusalemme
Acero Polimorfo

Vi piacciono le piante viste? Volete saperne di più? Per informazioni, consigli e curiosità rivolgetevi qui o se preferite scrivetemi al mio indirizzo di posta elettronica betti@betticalani.com

fiori d’estate 4/10

non rimandare a domani…

Dopo i temporali e il maltempo dei giorni scorsi, oggi finalmente è arrivato il sole! Non caldo come dovrebbe essere ad Agosto, ma accontentiamoci.
Solo sabato scorso sembrava di essere già o ancora a novembre.

Ho fatto un giro in giardino, avrei calzato volentieri i miei stivali in gomma, ma sono ritirati nella scatola e non ho avuto voglia di andare a prenderli. Con ai piedi le ciabatte a dito, le classiche da mare … mi sono avventurata a vedere la situazione delle mie piante. Calpestando il prato si sentiva solo cic e ciac, sembrava d’essere in un acquitrino.
Le mie povere ortensie macrophylla hanno i capolini tutti marci, mentre quelle americane sono belle, forti e tutte fiorite di un bianco candido.
Anche il finocchio selvatico, che a casa, nessuno ama nelle pietanze, resiste bene. Ho pensato che presto lo utilizzerò per… sarà una sorpresa.4_giardino di pombiaHo girovagato un pochino per trovare qualche fiore da fotografare… ma niente, mi sono arresa. Così dal ripostiglio ho preso una sdraio, l’ho posizionata in una zona assolata e sono rimasta lì, seduta in mezzo al giardino a guardare ora la Kerria sfiorita ora il melograno spoglio senza un fiore,  e a godere del sole. A dirla tutta verso sera mi sono spinta fino a Sesto Calende a fare una passeggiata lungo il Ticino.
Con questo pazzo meteo bisogna vivere alla giornata!

Nota positiva: con tutta quest’acqua che è caduta: il prato è verdissimo!

Dall’alto in senso orario
Hydrangea quercifolia ‘Snoow Queen’ e il caco in primo piano
Tramonto dal ponte di Sesto calende’
Foeniculum vulgare
Solanum jasminoides
relax in giardino
capsula di Nigella Damascena

Vi piacciono le piante viste? Volete saperne di più? Per informazioni, consigli e curiosità rivolgetevi qui o se preferite scrivetemi al mio indirizzo di posta elettronica betti@betticalani.com

fiori d’estate 3/10

Non solo lavande en Provence, ma anche  spiagge, mare e mondanità.

Costa azzurra: Saint-Tropez, la cittadina francese resa nota grazie a Brigitte Bardot è un posto incantevole, unico e ancora à la mode. Le sue famose spiagge si trovano a Ramatuelle, un borgo medievale con viuzze strette e scorci romantici che sebbene sia molto frequentata, non ha perso quella sua caratteristica impronta di borgo provenzale.

Una sosta di un paio di giorni per ammirarne le bellezze (non solo paesaggistiche) e per fare un bagno al mare, al mio autista ho dovuta concederla.

3_provence mare

Dall’alto in senso orario

Ramatuelle – pontile- spiaggia Tahiti
dejeuner al Club-55- Bardot
sculture lungo la strada che porta alla spiaggia Pampelonne
lettini al ’55’
il caffé gourmand
ingresso al Club-55- Bardot

Vi piacciono il luoghi visti? Volete saperne di più? Per informazioni, consigli e curiosità rivolgetevi qui o se preferite scrivetemi al mio indirizzo di posta elettronica betti@betticalani.com