#fioridivenerdì – – – – il rabarbaro bello in giardino, generoso nell’orto e buono in cucina

Il RABARBARO è un’erbacea perenne che appartiene alla famiglia delle Polygonaceae. In Asia ed Europa troviamo circa 60 specie che appartengono al genere Rheum
Ha una radice rizomatosa che a primavera emette un apparato vegetativo molto vigoroso.rabarbaroIn breve tempo le foglie da piccole diventano enormi.20140708_rabarbaro_marmellata  (1)

Le varietà più note di rabarbaro sono tre: il rabarbaro con gambo e polpa di colore verde, il rabarbaro con il gambo rosso e la polpa di colore verde e il rabarbaro con gambo e polpa di colore rosso. I lunghi gambi carnosi , coste, vengono utilizzati in cucina per preparare marmellate o torte. Mentre il rizoma è usato in medicina.
La raccolta dei gambi inizia a maggio e coincide con quella delle fragole. Si dice che il rabarbaro lo si può raccogliere nei mesi senza la erre, perciò fino ad agosto, perché poi è un po’ velenoso.

Per quanto riguarda la coltivazione, è una pianta molto semplice e viene da sé, tranne che – secondo la mia esperienza- non ama cambiare posto. In buone condizioni la pianta può vivere fino a 20 anni.20150507_Orticola (38)

Il prossimo autunno ne acquisterò ancora due piante dai Fratelli Gramaglia che collocherò in giardino davanti alla camelia e al tasso per continuare la mia bordura mista.

Ieri ho raccolto dei gambi e li ho messi a macerare con lo zucchero e oggi ho fatto la classica confettura di rabarbaro e fragole.

Non tutta è stata invasata e messa in dispensa, un vasetto l’ho tenuto per farci la crostata domani.

Nell’orto e in giardino uso sempre i guanti perché poi adoro fare questo ...scopritelo nel video



lavanda per il bouquet, per i segnaposto e …per il matrimonio di Maria Cristina e Andrea

Tanti i FIORI, anzi TANTISSIMI, per  Maria Cristina e Andrea, SPOSI giovani e romantici.

Andrea_E_MaryIl filo conduttore è stato la lavanda per i giovani sposi che avevano le idee chiare su come doveva essere -e lo è stato- il loro matrimonio.

Il Color lavanda per i foglietti del tableau mariage, per la matita usata per scrivere gli inviti e i segnaposto.
I fiori – le spighe – della generosa e stagionale lavanda, per confezionare i mazzetti dei segnaposto, per arredare i tavoli di servizio, buffet e buvette, da inserire, a fasci, nei vecchi secchielli in zinco.
I vasi di Lavandula angustifolia  per arredare i vecchi cassetti, a far da cornice all’angolo della piscina tra la profusione dei cespugli delle rose rosse.
Solo spighe di lavanda a formare il bouquet della sposa.

Mary è stata felice, quando slegando il nastro in pizzo della scatola, ha trovato il suo sognato bouquet.
Mi aveva chiesto espressamente: “per il mio bouquet voglio un mazzo lungo di campo. Immagina di stare in mezzo al campo di lavanda e di raccogliere le spighe facendone un fascio. Direttamente lì sul campo. Come sicuramente fai quando passeggiando trovi i fiori che ti piacciono 😉” (è così evidente?) E io l’ho accontentata!11036413_10207179993519956_4573595256576700197_n

E nei conetti handmade: petali di rosa, ortensie, margherite e fiori …ops anche un paio di occhiali?

Un grazie di cuore a Mary e ad Andrea, ragazzi giovani ma determinati, per le belle parole ricevute, e per aver potuto realizzare questo matrimonio ...che è nelle mie corde come nelle loro! Auguri!

Le foto sono state scattate al volo e prese da FB, quelle ufficiali le troverete presto sul mio sito betticalani.com

 

#fioridivenerdì- – – – – un arco di rose per il Garden Gate

ATTRAVERSO  questa PORTA ho incontrato degli amici
Garden gateGaleotta fu questa meravigliosa immagine, che vista su Facebook mesi fa, mi ha permesso di conoscere prima virtualmente poi di persona Elisabetta e il suo compagno.

Pensando avessero un vivaio di rose scrissi loro se era possibile visitarlo. Invece …20150606_Elisabetta.Bazzarone (47)A

Elisabetta mi rispose:
No, non abbiamo un vivaio …solo una passione viscerale per le rose …a noi piace molto il cottage garden e il nostro giardino è così …le piante sono libere, si incontrano, scontrano, dialogano in continuazione, e poi le rose non sono mai abbastanza …
Se vuoi puoi comunque venire a vedere il giardino..qui non troverai siepi squadrate e giardino a campionario …è il risultato del lavorio continuo mio e di mio marito, dieri che è il risultato del nostro Amore … c’ è ancora molto da fare, ci piacerebbe avere tante perenni ed erbacee che non abbiamo

E così che io e la mia amica Anna, un sabato mattina di buon’ora, ci siamo dirette nel canavese a Castellamonte. Ad attenderci Elisabetta e il suo compagno e un paradiso.
Un luogo tranquillo, molto curato, e creato con Amore come dice la padrona di casa. 20150606_Elisabetta.Bazzarone (60)AOltre alle rose , tante, 600 piante, bellissimi treillage, vasi Versailles, la casetta verde in legno con la panchina per sostare ad ammirare le rose e anche una stia molto carina per le galline. Tutto realizzato in casa dal progetto alla realizzazione.20150606_Elisabetta.Bazzarone (73)ADopo aver visitato il giardino la visita è proseguita all’interno della casa dove un buonissimo tè allo zenzero e una focaccia fatta in casa, si era fatto ormai mezzogiorno ci attendevano!20150606_Elisabetta.Bazzarone (66)ALe rose fiorite erano molte con tanti i diversi profumi. Una delizia. Una fragranza che ci ha accompagnato fino a casa.20150606_Elisabetta.Bazzarone (57)A

 

600 rose

 

fare la ghirlanda di betulla


Avete mai PENSATO di realizzare una ghirlanda con le fronde delle betulle?ghirlanda_di_betullaFino all’anno scorso neanch’io, onestamente! Ma poi ho provato, e il risultato mi è piaciuto molto.

La ghirlanda ottenuta è campagnola ma elegante. Non perde le foglie, al contrario è molto duratura, e con il passare dei mesi le foglie ingiallendosi si pietrificano.
L’ho appesa alla mia porta a maggio e l’ho tolta a dicembre.
Un’idea carina per arredare la porta di casa, una vecchia persiana, o appesa al muro come una cornice.ghirlanda di betullaE’ anche adatta per un wedding di campagna! Quelle in foto sono state realizzate l’anno scorso, per un matrimonio celebrato nel Parco del Ticino!

come si fa
prendete un filo di ferro e formate un cerchio, le istruzioni quiTutorial wedding-66A
Recidete delle fronde di betulla e attorcigliatele al filo di ferro. Fermate con uno spago o nastro che lascerete un po’ lungo, servirà per appenderle.
Scegliete un  luogo fresco e luminoso, e …dimenticatevele.

Deliziosa con le foglie fresche verdi, ma anche con le foglie secche gialle-marroncine. Da notare: ingialliranno proprio in autunno -come giusto che sia-  quando gli alberi si coloreranno.

♣ Conservatela fino ai primi di dicembre per poi spruzzarla con un po’ di smalto bianco. Potrete riciclarla per la vostre decorazioni natalizie. Da provare!!!

Alcune foto sono scattate da Mari Crea e sono tratte da BiancoAvorio numero 1, il nostro magazine sul wedding

 

#fioridivenerdì- – – – – – una composizione a strati

Schematica si, ma a modo mio!

Era da tempo che volevo realizzare questa composizione dall’aria un po’ altezzosa e l’occasione è arrivata durante A touch of blueromantic shabby chic wedding, l’ultimo shooting che io e Mari abbiamo realizzatoShabby chic wedding-82AImportante, regale, elegante, sobria ma non troppo! I rametti …scappano qua e là

Come si fa
Uno strato di Abelia chinensis, uno strato di Hydrangee macrophylla azzurre, uno di Viburno plicatum, uno bianco di Dianhus e a coprire ancora ORTENSIE ma di un color azzurro/violetto. Come fare un buon piatto di lasagneShabby chic wedding-155A

Se persiste questo caldo, mi sa che inizieremo presto a recidere qualche fiore di ortensia per realizzare romantiche coroncine o dolci cuori, oppure semplicemente per confezionare un mazzo che metteremo in un vaso  con poca acqua, ricordando di eliminare le foglie dai gambi. Quando i fiori saranno essiccati sicuramente li trasferirò in una vecchia zuppiera o in un cesto, mi servirà ad arredare un angolino della casa che mi ricorderà l’estate rallegrandomi l’inverno.

A touch of blue —–♥—–♥—–♥—–♥—–♥—–♥ romantic shabby chic wedding

Shabby chic wedding-446AForse il mio viaggio in Provenza dell’anno scorso, forse il mio prossimo real wedding, ad ispirarmi a realizzare uno shooting estivo utilizzando anche la lavanda.
Lo stile romantico e un po’ fanè -come dico io – è il mio stile, ma sicuramente la collaborazione prima, e l’amicizia dopo con Mari Crea, mi hanno introdotto e fatto conoscere in tutte le sue forme il mondo shabby-chic.
Come già detto in altri post, Mari Crea è coautrice del libro La Magia del Bianco!Shabby chic wedding-140A

Ad oggi insieme abbiamo realizzato diversi shooting, ma ci mancava un matrimonio estivo, all’aperto, tra profumo di lavande e fragranza di erbe aromatiche.
Arredi da giardino in ferro, legno e vimini, che mostrano, con orgoglio, l’usura del tempo.
Mobili e complementi reperiti nei solai di nonne e vecchie zie o recuperati nei mercatini di brocantage sbiancati e patinati secondo i dettami classici dello stile shabby chic, creano scenografie vintage ma, nel contempo, fresche e luminose.
Oggetti più ricercati ed eleganti, quasi antichi, aggiungono raffinatezza all’ambientazione.Shabby chic wedding-227A
Non è così facile creare un’ambientazione shabby chic per un matrimonio che non sia banale e scontato.
.

Gli oggetti che io e Mari abbiamo utilizzato sono frutto di anni di ricerche e l’ideazione ha richiesto ore di studio e di confronto come ogni progetto che affrontiamo insieme.

 

Shabby chic wedding-363Abw
Mari con le sue fotografie ha saputo cogliere il mio pensiero -che poi è anche il suo- e dare quel tocco vintage alle mie creazioni, avvolgendo tutto in una nuvola romantica e sognante. Shabby chic wedding-117AOrtensie blu, spighe di lavanda, rose bianche e fili d’erba raccolti lungo i cigli delle strade per le decorazioni
La nostra sposa, bella come la principessa delle favole, si muoveva leggiadra e regale nel suo abito Raimon Bundò modello Liz de La Maison du Mariage.Shabby chic wedding-460A
Shabby chic wedding-341APer la nostra principessa e per il suo principe un veicolo d’eccezione…una fiammante vespa azzurra del 1950 che fa pensare al famoso film “Vacanze Romane” con Audrey Hepburn e Gregory Peck.
Ogni dettaglio è stato studiato con la massima cura ed attenzione per creare un matrimonio romantico e shabby chic con un tocco di blu.
STYLING: Betti Calani e Mari Crea
FOTOGRAFIE: Mari Crea
ALLESTIMENTO FLOREALE: Betti Calani
ABITO DA SPOSA: Raimon Bundò da La Maison du Mariage
HAIR STYLIST: Bruna Pierri
WEDDING CAKE: The Sweets Factory
MODELLI: Martina Peiretti e Stefano Parena

#fioridivenerdì- – – – – Ortensie e Rose Avalanche, per il bouquet che dura nel tempo

bouquet di ortensie-173Io sono già al lavoro per preparare il laboratorio di lunedì 20140704_giardino di Carnago (12)_Un giro veloce in giardino per valutare lo stato delle Hydrangee macrophylla.

Ci siamo! Sono tutte fiorite -la potatura è stata eseguita con successo😉-  e anche troppo per il 3 luglio! Cespugli con fiori blu azzurro, azzurro fanè e rosa convivono tutti benissimo e costeggiano il viale in giardino.

Con le bellissime Rose Avalanche –durano tantissimo-, qualche ramo di Statice e poche Ortensie ho improvvisato un bouquet da portare questa sera a Daniela.

Lo Statice non necessita d’acqua e durerà fino a quando non avrete più voglia di vederlo. Le Hydrangee (ortensie)  prima appassiranno un pochino, perderanno il loro colore sgargiante e poi essiccheranno. E le rose -se riuscite- potranno essiccare anch’esse. Basterà tenere il mazzo in luogo non umido ma ventilato. Sicuramente questa varietà di rosa non abbassa la testabouquet di ortensie-177

Vi auguro un sereno week-end con un bouquet bianco/blu

 

 

… e se vi piace il blu, seguitemi. Vi abbiamo preparato una sorpresa per Voi!

grazie Mari Crea per le foto!