passeggiando in giardino 3/10

Non solo lavande en Provence, ma anche  spiagge, mare e mondanità.

Costa azzurra: Saint-Tropez, la cittadina francese resa nota grazie a Brigitte Bardot è un posto incantevole, unico e ancora à la mode. Le sue famose spiagge si trovano a Ramatuelle, un borgo medievale con viuzze strette e scorci romantici che sebbene sia molto frequentata, non ha perso quella sua caratteristica impronta di borgo provenzale.

Una sosta di un paio di giorni per ammirarne le bellezze (non solo paesaggistiche) e per fare un bagno al mare, al mio autista ho dovuta concederla.

3_provence mare

Dall’alto in senso orario

Ramatuelle – pontile- spiaggia Tahiti
dejeuner al Club-55- Bardot
sculture lungo la strada che porta alla spiaggia Pampelonne
ingresso al Club-55- Bardot
il caffé gourmand
lettini al ’55’

Vi piacciono il luoghi visti? Volete saperne di più? Per informazioni, consigli e curiosità rivolgetevi qui o se preferite scrivetemi al mio indirizzo di posta elettronica betti@betticalani.com

#fioridivenerdì- – – – – – – – sorpresa

Sono stata a pranzo in un posticino meraviglioso con vista, giardino e orto, Villa Maria
Quando, visitando il giardino,  sono passata davanti a questo specchio, non ho resistito, e ho fatto anch’io questo scatto
DSC_1123_

Ravello (costiera amalfitana) un gioiello della nostra Italia

 

 

 

DSC_1036_

 

passeggiando in giardino 2/10

Il mio orto quest’anno non è un granché.
E’ inversamente proporzionale: meno c’è il sole, e più è abitato dalle limacce.

Vasetti interrati con all’interno la birra, pacciamature di cenere, di segatura, di fondi del caffè, o addirittura con i gusci d’uovo tritati, non sono serviti in quest’estate molto piovosa.
Spargere i prodotti di origine chimica, i cosiddetti lumachicidi a base di Metaldeide, però, è pericoloso e da evitare! Uccidono lumache  e limacce disidratandole,  ma sono tossici per i prodotti coltivati e per i nostri animali domestici.
Tra l’altro va detto che se le lumache riescono a ripararsi in un luogo umido, o se piove a breve , anche se hanno ridotto il loro volume di un terzo, si rigenerano in fretta.

Chiacchierando con l’amica Mimma Pallavicini sono venuta  a conoscenza di un prodotto organico a base di fosfato di ferro, che oltre ad agire sulla lumaca, al contatto del terreno si decompone  diventando un fertilizzante. Resistente all’acqua, si sparge sempre di sera su terreno umido. Ma ottimo sarebbe prevenire. Un intervento in autunno, uno in primavera e un altro un mese dopo.

Quindi non mi resta che sfogliare il mio album, e integrare le foto di quest’anno con i successi degli anni passati.

orto di carnago

Dall’alto in senso orario
Kniphofia caulescens
Rheum officinale
Calendula
Piselli
un regalo gradito
Cetrioli su treillage di salice realizzato da Paolo Parlamento

Vi piacciono le piante viste? Volete saperne di più? Per informazioni, consigli e curiosità rivolgetevi qui o se preferite scrivetemi al mio indirizzo di posta elettronica betti@betticalani.com

#fioridivenerdì – – – – – – sul viale della sposa

piccoli bouquets romantici20140717_sacchettino_sposi_DSC_0252In fondo al viale c’è la chiesetta romanica, grandi alberi su un lato, e la panchina in sasso a fianco della torre campanaria.
20140717_San_Vincenzo_in_Castro (15)
20140717_chiesa san vincenzo_1Oltre la siepe si vede la valle del fiume azzurro con i suoi boschi, i prati, e lunghi filari di pioppi. La vista è a tre colori: il verde dei boschi e dei prati, il blu del cielo e l’azzurro del fiume.
Vi assicuro il luogo è incantevole e intimo, ideale per un matrimonio romantico!20140717_San_Vincenzo_in_Castro (4)

Piccoli bouquets floreali posti lungo il viale, accompagneranno la sposa guidandola fino all’ingresso della chiesa dove ad attenderla ci sarà il suo futuro sposo.20140717_sacchettino_sposi_DSC_0254

20140717_sacchettino sposi_DSC_0247rose tea, centranthus ruber, capsule di nigella damascena, fiori di levistico,
foglie di salvia officinalis 20140717_sacchettino_sposi_DSC_0248 20140717_sacchettino_sposi_DSC_0250

Al posto del vasetto ho realizzato dei cachepot handmade usando la juta.
Ricordate il matrimonio Juta  e Pizzo realizzato con Cinzia e Mari?
E’ sempre molto attuale e un mood molto richiesto! Le foto ufficiali sono sul magazine La Magia del Bianco, trovate il box sul lato destro del blog.

Ogni volta che lo realizzo lo personalizzo, aggiungendo o togliendo qualche cosa per renderlo unico. Mi piace realizzare un matrimonio su misura per ogni coppia di sposi.

Come fare 
Ho piegato dei semplici ferri un po’ arrugginiti che infilerò nel terreno ai lati del viale in modo alternato. Dategli voi un po’ di cera per mobili, io ero un po’ di corsa. Ho ritagliato da una pezza in juta dei quadrati. Per appendere il sacchettino servitevi di un filo sottile e trasparente. Realizzate mini bouquets diversi fra loro, utilizzando fiori semplici, di stagione, che ben si adattano al luogo che vi ho descritto. Legate con un nastrino.

il risultato sarà fascinoso – si può dire?

passeggiando in giardino 1/10

L’estate è arrivata, i ritmi diventano più lenti e c’è il tempo per qualche distrazione
Il tempo per concedersi una passeggiata!

Girovagare per giardini è da sempre la mia passione.
E ora voglio portarvi con me a passeggiare nel mio giardino e non solo

Insieme scopriremo interessanti varietà di piante note e poco note nei giardini conosciuti (i miei), nei giardini privati e pubblici, passeggeremo nei boschi e nei prati dove faremo la conoscenza delle piante che più mi piacciono

1_giardino carnago

Dall’alto in senso orario
Hydrangea macrophylla
Echinacea ‘White Swan’
Foeniculum vulgare
Aspirine Rose e Lavanda angustifolia ‘Hidcote’
Hydrangea quercifolia ‘Snow Queen’
Coreopsis verticillata

Vi piacciono le piante viste? Volete saperne di più? Per informazioni, consigli e curiosità rivolgetevi qui o se preferite scrivetemi al mio indirizzo di posta elettronica betti@betticalani.com

#fioridivenerdì- – – – – – – – – – – la mia lavanda

Nell’aiuola davanti a casa ho piantato le Aspirine Rose, cespugli di rose bianche che fioriscono fino ai primi freddi e cespugli di Lavanda Angustifolia ‘Hidcote Blue’.

lavanda iphone_Con la sua altezza massima di 60 centimetri, questa varietà, dalle dimensioni contenute, creata nel 1950, è ideale per essere piantata in bordura o in vaso.
Il suo colore blu acceso, quasi viola, fa risaltare bene le rose dell’aiuola.
Fiorisce da metà giugno, fino a settembre inebriando con il suo profumo intenso.lavanda iphone1_

Lavanda Hidcoteaiuola con Lavanda Hidcote Blue e Aspirine Rose

Sul  mio post di venerdì scorso  dedicato al mio viaggio in Provenza, ho scritto che il viola e il giallo sono colori che stanno bene insieme.
Ideale anche con  Coreopsis, Dianthus, Helianthemum, Inula, Oenothera…
… giallo e blu.

particolare di L.Hidcote

note colturali
Mettete a dimora le piantine in autunno, si acclimateranno meglio durante l’inverno.
Anche se ama il sole, come tutte le pianta a foglia grigia, la L. Angustifoglia ‘Hidcote Blue’ tollera bene anche la mezzombra. Durante i mesi estivi bagnate con moderazione!
Ricordate che è una pianta da sole, abituata ai climi secchi.
La potatura va fatta a settembre, tagliando non solo le spighe ma scendendo un po’ senza arrivare alla parte spoglia. Cosi facendo si eviterà di far lignificare la pianta con il risultato di non svuotare la pianta sotto, e la conseguenza ad avere meno fiori l’anno seguente.
Ho sempre letto che la vita massima della lavanda è di circa 10 anni, poi occorrerà sostituirle

curiosità
le piante a foglia grigia hanno forma tonda

♥ Ottima recisa!
♥ Anche questa varietà è ideale per essere essiccata!

la donzelletta vien dalla campagna…

Oggi dopo giorni di pioggia e freddo, finalmente è arrivato il sole.
Erano giorni che lo aspettavo!!!voglia d'estate_1Pareva d’essere a fine settembre, quando l’aria è frizzantina, il cielo è azzurro e le nuvole sono bianco candido. Ma nel pomeriggio sono uscita a fare una breve passeggiata con lo scopo di raccogliere dei fiori semplici, di campo. Non sono andata tanto lontana.  Ai bordi della strada c’è una vasta scelta.
Volevo realizzare dei vasi fioriti e il tempo ultimamente non me lo permetteva!voglia di estate_3

come si fa
oggi non servono le spiegazioni, è sufficiente rubare l’idea e personalizzarla voglia di estate_5

il trucco:
siete di fretta? Avete una cena e non avete tempo di andare a raccogliere i fiori o di realizzare il vasetto fiorito?

Potete farlo il giorno prima.
Lascerete i gambi lunghi in modo da poter immergere il vasetto realizzato come un normale fiore reciso -ricordate di inserire all’interno un po’ d’acqua o un peso -
Hanno un’aria proprio estiva, non vi pare? Vi assicuro, di grande effetto.voglia di estate_8

Ideali per una tavolata estiva, io li posiziono anche in casa qua e là. Appoggiati sul davanzale della finestra della cucina o anche vicino al pc 😉

 

voglia di estate_6

Vi aspetto venerdì con una sorpresa fiorita