#fioridivenerdì – – – Hello Spring Workshop


Per festeggiare l’inizio della primavera e la vicinanza della Pasqua, abbiamo pensato di organizzare un workshop di decorazione floreale e fotografia.

locandina_Hello_Spring_1Il piacere di invitare ospiti a casa propria, il Bon Ton della tavola, l’eleganza delle decorazioni, non sono una moda ma un “modo di vivere”.
wedding table-21 con wm_1

In questa giornata vi proporremo alcuni spunti per un invito: dalla solennità della Pasqua al gioioso risveglio della natura. Per un’occasione formale o per una semplice merenda o un pic-nic.

Una bella tavola una casa elegante, la poesia di un bouquet non resteranno un attimo effimero se diventeranno bellissime immagini da conservare nel tempo e da condividere nei vostri blogs o nella vostra pagina web.Primavera -10_

Idee diverse, facili e veloci da realizzare per le feste di primavera e per la Pasqua: dalle ghirlande di olivo ai fiori recisi.

Ogni occasione richiede la giusta scenografia e decorazioni a tema per la tavola e per la casa;  che ognuna di voi potrà interpretare con creatività, fantasia, eleganza e buongusto.Primavera -74_

Vi piacerebbe acquistare una reflex? Ne avete già una ma temete di non riuscire ad “uscire dalla modalità automatica?” In questo workshop imparerete le nozioni basilari della tecnica fotografica e l‘utilizzo della luce per migliorare le vostre fotografie senza spendere molti soldi in costose attrezzature.

Non mancheranno momenti di svago davanti a una tazza di tè o di caffè.
Non preoccupatevi per il pranzo … provvederemo noi!!!
Vi aspettiamo 

Betti e Mari

Il fiore del mese: romantico helleborus

Una bella domenica di febbraio di tanti anni fa, proposi alla mia famiglia una gita al mare per godere del primo sole. Il mio vero scopo però, era visitare il Giardino degli Ellebori. Avevo letto l’articolo che Gardenia gli aveva dedicato.
L’Helleborus orientalis guttato mi incuriosiva. Volevo conoscerlo ed …averlo!20130226_Vivaio La Montà (28)_2

conoscerlo
Quando tutti si preparano al riposo invernale gli ellebori al contrario cominciano a rivivere. A fine autunno dal terreno spuntano le foglie e i boccioli dei fiori sono quasi pronti a fiorire. Iniziano a gennaio ed arrivano fino ad aprile sfidando climi rigidi e suoli coperti dalla neve. 20130226_Vivaio La Montà (34)_

L’elleboro, erbacea perenne molto rustica, appartiene alla grande famiglia delle Ranunculaceae. In natura lo si trova in tutta Europa fino all’Asia minore con una maggiore concentrazione nella nostra penisola, nei Balcani, e nella zona caucasica. Cresce nel sottobosco, sotto a cespugli, nelle zone rocciose e talvolta nei prati.
Il genere Helleborus vanta quasi una trentina di specie. Alcue specie sono sempreverdi, come il niger, il foetidus, l’argutifolius, il lividus e l’orientalis. Altre: come il viridis, l’odorus, il purpurascens perdono completamente le foglie in estate.

I suoi fiori di vari colori, sono composti da cinque sepali, non sono petali.
Una caratteristica che conferisce una prolungata e intatta fioritura per diverse settimane.

nuovi ibridi con tanti petali

coltivarlo
Di facile coltivazione non ha bisogno di grandi cure. Predilige terreni ricchi di sostanza organica e un po’ calcarei. Ama posizioni di mezzombra, sotto cespugli a foglia caduca. Abbinato a ciclamini, anemone epatica, narcisi, scille e galanthus, colora il giardino naturale.

 

utilizzarlo nella composizione floreale
I fiori recisi durano circa due settimane. Recidete gli steli e metteteli in vasetti trasparenti con perle d’acqua oppure utilizzateli per composizioni formali decorative. Ottimo abbinato con legno.un cesto di ellebori_2

Elegante e molto raffinata la composizione floreale realizzata da Susanna Tavallini per la mostra-mercato di primavera a Masino.

Sabato 28 febbraio alle ore 11 sarò presente presso il Vivaio LA MONTA’ per una lezione di composizione floreale con gli ellebori. Per saperne di più cliccate qui 

Alcune idee utilizzando il fiore dell’elleboro

#fioridivenerdì – – – – – – conoscere gli ellebori di Susanna Tavallini

Se siete smaniosi di conoscere le nuove varietà degli ellebori, programmate una gira fuori porta a Roasio al Vivaio LA MONTA’. Anche quest’anno Susanna Tavallini  ci attende per la mostra mercato dedicata agli ellebori.
Un appuntamento fisso ed atteso che ogni anno si rinnova.

Nel secondo week end della mostra e precisamente sabato 28 febbraio alle ore 11 sarò presente per una lezione di composizione floreale con l’elleboro.

Vi aspetto, non occorre prenotare  e la dimostrazione è gratuita!

hellebora 2015_1

“Il fiore del mese”

elleboro_il fiore_del_meseLa nuova rubrica IL FIORE DEL MESE per aiutarti a scoprire e a conoscere i fiori, le bacche, i rami ma anche le foglie da utilizzare nella composizione floreale.

Novità, consigli e qualche trucco per decorare la casa con il fiore di stagione!

A tra poco con l’elleboro!!!

 

 

#fioridivenerdì – – – – – un cuore per San Valentino

Sposarsi nel giorno di San Valentino!

20150213_cuore _anniversario_2 (2)cuore per san valentino

20150213_cuore _anniversario_1 (10)Buon Anniversario!

Un centrotavola che vuole sembrare un prato fiorito dove poter cogliere i fiori semplici quasi di stagione! Tulipani, crisantemina gialla e santini su un letto di asparagus. Ai rametti di betulla sono appesi tanti cuoricini in feltro per festeggiare l’anniversario!
30 anni di matrimonio, di questi tempi un bel traguardo!!!

Old Place Farm, un elegante giardino inglese

Inserito in un ambiente  assolutamente agreste, è il classico giardino all’inglese, dove tutto è studiato nei dettagli in modo impeccabile, benché abbia un aspetto naturale.
Un piccolo giardino privato ideato da un paesaggista molto famoso in Inghilterra: Antony du Gard Pasley.20090621_Old_Place_farm_28

La casa è in stile elisabettiano

Nei 4 acri (poco più di 16.000 metri quadrati) di proprietà, si ritrova tutto il giardino all’inglese.
Ogni spazio è abbellito in modo sobrio ed elegante. Accanto alla casa suggestivi sono gli angoli fioriti.

I vasi disposti a gruppo contengono mix di fiori colorati rallegrando zone nascoste e buie. Sulla facciata enormi rampicanti di rose arrivano fino al tetto incorniciandola.

Grandi mixed border, il decorativo potager e una stanza dedicata all’arte topiaria, l’ultima passione della padrona  di casa – era il 2009- ne sono alcuni esempi

Sinuosi viali ci portano a scoprire: il laghetto, aiuole di salici, la casetta per i bambini.

Tutta la proprietà è circondata da prati fioriti. Una caratteristica che la rende romantica.

Immerso tra i  wildflower o meglio: fiori spontanei, si scorge il campo da tennis.
Durante la nostra visita quattro signori vestiti rigorosamente di bianco giocavano a tennis … sembrava di essere dentro a un film.

Questo giardino mi è rimasto nel cuore!
Molto curato e luminoso, rispecchia l’eleganza dei proprietari. La gentilissima padrona di casa ci ha accolto calorosamente mettendoci a proprio agio.
Ma il giardino prosegue e arriva fino in casa. Oltre ai quadri, ai libri, e all’arredamento, molto british, mi ha colpito molto la decorazione floreale. Il salone dove siamo stati ricevuti è stato addobbato da immensi tralci di luppolo appesi alle pareti o fatti scendere dalle travi.
Un’idea …meravigliosa!

old_place_farm (4)_

Il luppolo l’ho raccolto l’estate scorsa, ricopriva tutta la rete di recinzione di un cantiere di una casa in costruzione.
L’ho utilizzato per incorniciare lo specchio appeso nel mio laboratorio.
Non è un granché … ma al momento mi accontento😉

…segue nel prossimo post.

#fioridivenerdì – – – – – – il giacinto nella bottiglia di plastica

Febbraio è iniziato da qualche giorno, e anche se il cielo è plumbeo e le temperature sono basse -in questo momento sta nevicando- penso alla primavera. Ai bei colori delle bulbose fiorite, al dolce profumo dei giacinti.20150206_bulbi di giacinto

Venduti in vasetti colorati che ne determinano il colore della fioritura, i giacinti possono essere coltivati anche in acqua.20150206_giacinto_5La tecnica dell’idrocoltura nacque nell’Ottocento in Olanda per avere in casa dei bulbi fioriti in tempi brevi. Una moda di allora esportata in tutto il mondo ed ancora attuale.

20150206_vaso per giacintoPer una composizione formale avvaletevi degli appositi vasi in vetro dal collo stretto creati appositamente per questa coltura. Riempite il vaso con acqua, adagiatevi il vostro bulbo facendo attenzione che non tocchi l’acqua. Curatene il livello!  Il bulbo non dovrà mai toccare l’acqua. Aggiungete del carbone vegetale, un antibatterico, e ponetelo in luogo fresco e buio per 6/8 settimane. Quando le radici e la spiga floreale si saranno sviluppate, portatelo in veranda e successivamente in casa.
Con la luce ed il calore inizierà a fiorire.

Nell’era del riciclo ho sostituito il vaso o la caraffa in vetro utilizzando la classica bottiglia di plastica per l’acqua.
20150206_bottiglia in plastica_5

DSC_0091_1

Per realizzare questa composizione ho utilizzato dei bulbi di giacinto forzati cioè stimolati a fiorire, grazie alla permanenza in celle frigorifere. Presenti sul mercato ormai da anni , sono un valido aiuto per chi non vuole coltivarli nel metodo tradizionale. Ovvero: interrarli ad autunno in piena terra o nei vasi, ed attendere la primavera, nel caso di bulbose a fioritura primaverile, per averli fioriti.
Altre bulbose come: crocus, scille, muscari, tulipani, narcisi, amaryllis, si prestano bene per essere coltivati in acqua.DSC_0092

Da considerare però che, così facendo, i bulbi una volta sfioriti non sono più’ utilizzabili, in quanto stressati.

Altre idee con i giacinti:
il giacinto nell’arancia,
collane con i fiori del giacinto
cesto di bacche e giacinti

note colturali
Il giacinto, Hyacinthus, appartiene alla famiglia delle Asparagaceae ed è una bulbosa perenne, che cresce sulle montagne della Siria, Turchia e Libano. Tra le tre sole specie che comprendono il genere, Hyacinthus orientalis è la più coltivata per la sua fioritura, il suo dolce e intenso profumo e per la sua resistenza alle basse temperature.
In giardino scegliete una posizione di mezzombra e interrate i bulbi da novembre fino a metà dicembre in gruppi (5/7/9), contornateli di altre bulbose come scille, mini tulipani e crocus. Quando saranno fioriti sembreranno grossi e colorati mazzi floreali.